background image
Smart Banner Icon
Marionnaud Italia
Marionnaud
Scarica su Google Play
INSTALLA
Smart Banner Icon
Marionnaud Italia
Marionnaud
Scarica su App Store
INSTALLA
Negozi Marionnaud


Cos'è la pelle mista?

 

La pelle mista è in realtà il tipo di pelle più comune che ci sia. Le caratteristiche più riconoscibili della pelle mista sono guance secche e squamose e la ""zona T"" (fronte, naso e mento) grassa, lucida e soggetta a brufoli. Ma puoi anche avere questo tipo di pelle se hai la carnagione grassa ma tesa e fastidiosa: significa che è sia grassa che disidratata (cioè mista). Il termine misto viene anche usato per descrivere una pelle instabile. Ad esempio può essere grassa in estate e secco in inverno, o in momenti diversi del mese ecc.
 



Quali sono le cause della pelle mista?

 

Le pelli miste sono generalmente congenite, perché le dimensioni e la distribuzione delle ghiandole sebacee variano da persona a persona, ecco perché alcune aree sono secche e altre oleose. Anche fattori legati allo stile di vita e all'uso di prodotti sbagliati possono contribuire o peggiorare la pelle mista.

I cambiamenti ormonali in pubertà, per il ciclo mestruale, i contraccettivi orali o la menopausa possono avere un effetto a catena sulla pelle mista, rendendo le zone grasse e secche ancora più pronunciate. Anche i cambiamenti meteorologici, i venti freddi, il riscaldamento centralizzato che toglie l'umidità e i voli lunghi possono aggravare il problema.

Come prendersi cura della pelle mista

 

Chi ha la pelle mista tende a concentrarsi sulle zone grasse, combattendo i brufoli con prodotti abrasivi, essiccanti, preoccupandosi delle zone non grasse solo in un secondo momento. Tuttavia, questo può fare più male che bene, le aree secche saranno ancora più tese e fastidiose, mentre le aree grasse reagiranno producendo ancora più sebo.

Per questo motivo, è meglio evitare detergenti schiumosi e optare per detergenti delicati (in latte o gel) con ingredienti attivi delicati come gli AHA che esfoliano la pelle e prevengono i brufoli. Dopodiché è bene passare sulla pelle un dischetto di cotone con un po' di acqua micellare come seconda detersione per rimuovere lo sporco e il sebo in eccesso senza privare totalmente la pelle dell'idratazione. Il passo successivo e fondamentale è applicare un tonico, che ripristina l'equilibrio del pH e restringe i pori, in modo che la tua zona T non diventi troppo grassa durante il giorno. Inoltre, favorisce l'assorbimento di sieri e creme idratanti ad assorbire meglio.

Quando è ora di idratare la pelle, applica un siero leggero in gel, che contiene umettanti. Si tratta di ingredienti che intrappolano l'umidità, come l'acido ialuronico o la glicerina, assorbendo e trattenendo l'acqua in modo che la pelle non si secchi. Continua con una crema idratante non oleosa ricca di ceramidi per bilanciare il livello di lipidi della pelle e trattenere l'idratazione e non appesantire o ungere troppo la zona T.

Hai mai sentito parlare del multimasking? Questo trattamento è stata creato appositamente per la pelle mista! Una volta alla settimana usa una maschera in crema nutriente sulle zone secche come le guance e una maschera purificante e disintossicante sulla zona T in modo che ogni area della tua pelle riceva ciò di cui ha bisogno.